Invecchiamento cutaneo

Cadute anziano: come prevenire la caduta nell’anziano

AES Domicilio è una agenzia badanti specializzata nell’offrire servizi di assistenza a domicilio per anziani. I nostri professionisti seguono dei corsi di formazione per prevenire le cadute nei soggetti anziani. Ci occupiamo inoltre di RSA a domicilio, un servizio cucito su misura per i nostri anziani.

A detta della raccomandazione del Ministero della salute, le cadute rappresentano il più comune evento avverso negli ospedali e nelle strutture residenziali e quasi sempre colpiscono persone fragili, molte delle quali affette da demenza.

Le persone che cadono la prima volta presentano un rischio elevato di cadere nuovamente durante lo stesso anno. Possono riportare, come conseguenza del trauma, danni anche gravi, fino a giungere, in alcuni casi, alla morte.
Il numero di anziani ricoverati in ospedale o presso residenze sanitarie assistenziali che va incontro a cadute è elevato. La metà degli anziani che riporta una frattura di femore non è più in grado di deambulare ed il 20% di essi muore, per complicanze, entro 6 mesi.

Cadute e pericoli

Le cadute possono determinare nei pazienti:

  • paura di cadere di nuovo,
  • perdita di sicurezza,
  • ansia,
  • depressione.

Tutti questi fattori possono condurre a diminuzione dell’autonomia, aumento della disabilità e, in generale, ad una riduzione anche molto significativa della qualità della vita. Oltre a danni di tipo fisico e psicologico, le cadute avvenute in un contesto di ricovero comportano un aumento della degenza. A questo si aggiungono attività diagnostiche e terapeutiche aggiuntive e/o eventuali ulteriori ricoveri dopo la dimissione, con un incremento dei costi sanitari e sociali.

La compressione del rischio da caduta del paziente in struttura sanitaria è un indicatore della qualità assistenziale.

Badanti e familiari per evitare le cadute

E’ fondamentale che operatori, badanti e familiari acquisiscano la consapevolezza del rischio di caduta e collaborino in modo costante. Naturalmente le strategie devono essere idonee a ridurre i fattori di rischio e , attraverso la valutazione del paziente, abbassare il rischio della caduta.

È sicuramente indispensabile una gestione immediata e corretta subito dopo la caduta. Bisogna effettuare l’analisi degli obiettivi professionali da raggiungere insieme al paziente. Ogni azienda deve predisporre un programma ai fini della prevenzione e della sicurezza di ciascun paziente, in modo da assicurare protezione e precauzione; attivare misure preventive e di gestione dei pazienti ricoverati e soprattutto incrementare l’informazione degli operatori attraverso appositi corsi formativi.